Ci considerano davvero poo (poco)

C’avete fatto caso alla famiglia tipo che ci propinano nelle pubblicità? C’è da chiedersi se quella è la percezione che hanno i pubblicitari di noi. Il padre di solito c’ha la faccia a bischero, sempre contento e giulivo, la madre è quasi sempre una discreta passera, che a uno viene da chiedersi: ma come ha fatto uno così a beccà una simile topona? E poi la parte forte, i figlioli: esserini che vanno dal decerebrato medio a quello spinto con la capacità di condizionare in tutti i modi i genitori. La costante invariabile è che i QI dei membri della famiglia sommati fra loro, non superano mai 2. Di esempi ce ne sono a bizzeffe, dal Babbo cretino che vaga per la casa cercando il suo sgrassatore, alle amiche che per eliminare il cattivo odore in un vagone mettono un assorbente sulle bocchette d’areazione.
Però ultimamente una pubblicità, o meglio una serie di pubblicità, mi hanno colpito in particolar modo, e sono quelle di una famosa carne in scatola. Il top lo hanno raggiunto con l’ultima, penso che l’abbiate vista tutti: ci sono du bimbetti che fanno il colloquio alle bebisitter, con i genitori che fanno capolino dalla porta con le faccine ebeti. La domanda che fanno i bimbetti alla candidata di turno è: “se una sera ci devi fà cena cosa ci prepari?”, o qualcosa del genere. Le varie candidate propongono piatti succulenti, dalle melanzane alla parmigiana, al cinghiale in umido coll’ulive, alla tagliata coi funghi porcini. Ma nessuna è all’altezza per i piccoli decerebrati che inflessibilmente, sotto lo sguardo amorevole e sempre più ebete dei genitori, le scartano una dopo l’altra. Finché non si presenta una, con il sorriso a 36 denti che esordisce con “io vi preparerei un bel piatto di piiiiiiiiiii (censura per non fare pubblicità gratuita)”. A questo punto uno si aspetta che il padre irrompa urlando nella stanza, uccida a colpi di karaté l’aspirante bebisitter e poi obblighi le due pustoline a ingozzarsi di bistecche finché non capiscano come ci si nutre. E invece scoppiano tutti a ride, i bimbi perché sono scemi, il babbo perché molto probabilmente spera di fassi la bebisitter, la mamma perché così ha la certezza di poté preparà qualsiasi merdata di cena, tanto se gli piace la s…… possano mangià di tutto e la bebisitter perché si rende conto d’avé trovato una famiglia di imbecilli…………..

Ci considerano davvero poo (poco)

Rispondi