Porco tatuaggio

A volte ho l’impressione di essere davvero coglione, mi rendo conto che quest’affermazione è come un’alzata sotto rete e qualcuno la schiaccerà, però è la verità quando leggo di queste cose non posso fare a meno di pensarlo.
Wim Delvoye: molto probabilmente questo nome non vi dice nulla, il signore in questione è naturalmente un’artista, o almeno credo, e nell’occasione si è distinto come tatuatore, però non di persone, eh no! A fare un tatuaggio su una spalla, su di un polpaccio o su di una chiappa sono buoni tutti. Lui i tatuaggi li fa sui maiali, ebbene si ecco cosa dicono di lui:

“il belga Wim Delvoye ha creato il suo atelier in una fattoria vicino Pechino. E con l’aiuto di alcuni allevatori cinesi, che gli procurano i suini, tatua la pelle degli animali. Che ora, nel porcile, sfoggiano le colorate decorazioni frutto del genio artistico di Delvoye.”

Ora io mi domando, ma come fa a una persona normale a venirgli in mente di mettersi a fare i tatuaggi ai Maiali? Premetto che io non c’ho niente contro i maiali, solo che se ne vedo uno al massimo mi viene in mente un bel prosciutto. A Wim no, ce lo vedo affacciato al castro a guardare il culettino delle scrofe e pensare, però quasi quasi gli ci tatuo una bella rosellina, sai poi i verri come si ingrifano…
E i maiali? Cosa si diranno?
maiale uno: “boia oggi quando ho visto che ti portavano via pensavo che fosse arrivata la tu ora”
maiale due: “stai zitto vai m’è venuto una caona anche a me..”
maiale uno: “o dove sei stato?”
maiale due: “ma che ne so m’hanno cariàto sul camioncino e m’hanno portato da uno, che guarda come m’ha ridotto il groppone”
maiale uno: “boia o che lavoro è? sei pieno di disegni. Ti ci poteva fa almeno un paio di ghiande quel bischero”……………

Sotto l'”Artista” al lavoro

Porco tatuaggio

Porco tatuaggio

Rispondi