Il presidente esigente

Che la gestione dell’emergenza katrina a New Orleans sia stata disastrosa è ormai un fatto appurato, e sotto gli occhi di tutti.
Fortunamente per gli USA alla loro guida c’è una persona responsabile e che vuol fare prevalere la verità, la pace e la democrazia su tutto, è per questo che il nostro Georgino ha deciso di aprire un indagine a tutto campo per scoprire di chi fossere le responsabilità.
Se fossimo stati in italia l’indagine si sarebbe risolta nel solito pastrocchio, dopo anni di insabbiamenti e proclami. Ma negli USA no, li non guardano in faccia a nessuno e alla fine Georgino, con suo grande stupore ha scoperto che la colpa era proprio sua.
All’inizio non voleva crederci, ma la sua indagine su se stesso è stata implacabile, e nonostante i suoi tentativi di depistarsi e incolpare altri al suo posto, alla fine si è scoperto.

La parte difficile è stato dirlo alla nazione, ma il Georgino indagatore non ha fatto nessuno sconto al Georgino incapace, accusandolo di aver sottovalutato la situazione prima e di non aver inviato tempestivamente i soccorsi dopo. Forse, ha insinuato il Georgino indagatore, la lentezza dei soccorsi era da attribuirsi al fatto che in città era rimasta più che altro la popolazione di colore.

Alla velata accusa di razzismo il Georgino incapace si è ribellato, affermando che lui non è razzista e non ha niente contro i neri, ha sfidato chiunque a dimostrare il contrario visto che lui nel suo ranch ha ben sette gatti neri e anche uno giallo.
La lentezza dei soccorsi è da attribuirsi al fatto che quelli rimasti in città erano dei poveracci, e quindi abituati a stare male, glie lo aveva detto anche la sua mamma. Lui non pensava che se la sarebbero presa così. In fondo chiudendoli tutti nel superdome gli aveva dato anche modo di socializzare.

A chi si sta chiedendo dove sta lo scoop, visto che queste cose le sanno tutti, noi dell’agenzia Ansia rispondiamo dicendo che siamo venuti a conoscenza della punizione inflitta da Georgino investigatore a Gerogino incapace e ve la riportiamo:

1) Divieto assoluto di giocare con la pista delle macchinine nella sala ovale per ben due mesi

2) Niente paghetta settimanale per tre mesi

3) Divieto assoluto di telefonare al suo amico del cuore Silvietto per farsi raccontare le barzellette su Fassino

4) Divieto assoluto di vestirsi da CowBoy e attraversa le stanze della casa bianca sul suo cavallo a dondolo con le rotine al grido di “Sono il padrone del mondo”

Il presidente esigente

Rispondi