Il presidente incontinente

Di questi tempi è difficile imbattersi nell’educazione, i modelli che la società ci impone sono quelli di giovani rampanti che si fanno largo nella vita sgomitando e calpestando qualsiasi cosa gli intralci il cammino.
Perciò quando ce la ritroviamo davanti ne rimaniamo sempre un po sorpresi, quasi fosse un regalo caduto chissà da dove, un po come quando ci troviamo a ringraziare chi si ferma per farci attraversare sulle strisce, dimenticando che secondo il codice stradale l’automobilista dovrebbe fermarsi.
La sorpresa è maggiore se a compiere l’atto è un personaggio in vista e potente come il presidente degli USA, ebbene si proprio lui, l’arrogante Georgino, quello che ha deciso unilateralmente di fare la guerra all’IRAQ, quello che si è fatto beffe del protocollo di kyoto affermando che lo sviluppo degli USA non può essere condizionato da simili stupidaggini, insomma il Georgino che tutti conosciamo.

Uno potrebbe pensare a lui come un uomo tutto di un pezzo, che affronta i bufali a mani nude e li ammazza a schiaffi, uno che non si siede nemmeno per cacare ma fa tutto in piedi, uno che nel suo ranch mangia all’aperto con i coyote alle spalle pronti a spolparlo ma che neanche osano avvicinarsi.
E invece il nostro Georgino è solo un timidone che maschera la sua timidezza con una falsa arroganza, ma che poi si commuove guardando il dvd di Scelta d’amore, o fa il gattone passeggiando mano nella mano con sua moglie. Ma non è solo timido è anche educato, e come ogni bravo scolaretto chiede il permesso alla maestra per andare in bagno.
Non ci credete? E invece si, è proprio quello che è successo durante la seduta dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite al Palazzo di vetro di New York, dove il presidente Usa ha tenuto il discorso inaugurale.

mi scappa la pipì

Come si può vedere dalla foto scattata da un fotografo della Reuters, la richiesta di Georgino a condi è impellente quanto la sua voglia di fare la pipì o la popò.
Speriamo solo che Condi gli abbia dato il permesso, perché Georgino è bono e caro ma se si incazza è capace di invadere il Portogallo e dichiarare guerra all’Europa.

Se penso che questo è “l’uomo più potente” del mondo mi corre un brivido lungo la schiena…..

Il presidente incontinente

Rispondi