Attentato

Dopo la rivelazione da parte dello stesso Silvietto di un attentato contro di lui, che da qualcuno potrebbe essere considerato un gesto irresponsabile e utile solo a portare il panico fra chi andrà a vedere l’incontro di champions Milan – Schalke 04, unica partita internazionale a breve a San Siro fra il milan e una squadra tedesca. Ecco che l’Agenzia Ansia vi propone un nuovo scoop, una notizia, tenuta segretamente nascosta da Silvietto, di un attentato avvenuto a fine agosto nella sua villa sarda.

Il nostro inviato, grazie alla sua talpa nel sismi, è venuto a sapere che in un giorno imprecisato dell’ultima settimana di agosto degli sconosciuti avrebbero contaminato con delle sostanze altamente radioattive la collezione di bandane di Silvietto.

Quello che i terroristi non sapevano era che le bandane non sarebbero state indossate dal premier, infatti in quella fine di agosto Silvietto ha invitato Tony Blair e Vladimir Putin per giocare con loro e i suoi più stretti collaboratori ai pirati.

Naturalmente Blair, Putin e Silvietto hanno impersonato gli ammiragli della marina britannica di sua maestà, mentre Calderoli, Fini, Tremonti e Castelli facevano i pirati. Vista l’importanza dell’occasione Silvietto ha concesso ai pirati di indossare le sue preziose bandane.

E’ stato proprio quando sono state calzate le bandane che è successa una cosa spaventosa: il materiale radioattivo ha iniziato a filtrare nei cervelli dei quattro pirati e l’effetto è stato tremendo. Calderoli ha iniziato a comportarsi come un essere umano, facendo discorsi sensati, Castelli ha iniziato a piangere sentendosi in colpa per tutto quello che aveva fatto e detto dall’inizio del suo mandato, Tremonti ha cominciato a scrivere una lettera di scuse a tutti gli italiani e Fini è svenuto quando si è reso contro di essere in un governo insieme ai leghisti.

I sintomi si sono aggravati quando i quattro hanno iniziato a sviluppare un senso dello stato e si sono scagliati contro Silvietto, riconoscendolo come nemico e affossatore della democrazia in Italia, solo il fulmineo intervento delle guardie del corpo di Putin, che hanno usato gas nervino, ha peremesso di rendere inoffensivi i facinorosi.

Fortuna che dopo un paio di ore di inconscienza i quattro collaboratori di Silvietto si sono ripresi non ricordandosi più nulla di quello che era successo.

Naturalmente l’analisi delle bandane ha confermato la prensenza di un sostanza estranea a tutt’oggi sconosciuta. Silvietto e i suoi più stretti collaboratori si sono impegnati per nascondere in ogni modo la notizia, immaginatevi cosa potrebbe succedere se lo stesso venisse fatto a tutti i nostri politici, altro che kamikaze…..

Attentato

Rispondi