L’invasione degli UltraAlbani

Basta, basta, bastaaaaaaaaa. Non è possibile, non ce la faccio più, anche la sopportazione ha un limite. Facciamo qualcosa tutti insieme, una petizione, una marcia di protesta, qualcosa.

Adesso su qualsiasi canale uno metta ci trova un componente della famiglia Albano, basta, basta, basta. Non era sufficiente sorbirsi gli acuti del signor Carrisi, adesso cantano anche le figlie, perfino la Lecciso ha fatto un disco, la Lecciso!

Ma come si fa? Ma siamo messi veramente così male da meritarci un simile flagello? Non basta dover essere governati da Silvietto, mi sembra gia una punizione più che sufficiente. Siamo stati cattivi, abbiamo fatto del male a tanta gente ma cinque anni filati di governo Berlusconi sono una pena che dovrebbe lavare via ogni nostro peccato.

E invece no, non bastava ci voleva anche Albano che ci insegna come si sta al mondo, come si tiene insieme una famiglia. E dall’altra parte la sua fiamma che balla, da opinioni, sfila, e fa la showgirl e addirittura canta una canzone che per decenza non commento ma mi limito a riportare:

Io sarei una donna azzardata, una madre snaturata
Una showgirl improvvisata anche un pò stonata,
gamba alta e voluttuosa e appaio anche odiosa.
Guardami negli occhi, guardami nel cuore,
ogni donna ha un suo dolore che si porta dentro,
non mostra al mondo e che non confessa mai.
Guarda il tempo come vola.
Si vive una volta sola.
Io sarei una strana creatura, quella storia che esplode.
E non dura.
La tempesta e l’azzurro del mare che ti fa delirare.
Sono l’incubo delle tue notti intere.
E se ancora non l’hai capita, io voglio il miele della vita.

L’invasione degli UltraAlbani

Rispondi