Segnali Forti

Per una volta la Federazione Italiana Gioco Calcio ha deciso di dare un segnale forte, di far capire a questi teppistelli che infestano le curve degli stadi, screditando anche chi si trova li solo per godersi la partita, che su certe cose non si scherza.

Dopo il provvedimento farsa di dare il potere all’arbitro di sospendere la partita in caso di cori o striscioni razzisti, ecco che finalmente è arrivata una presa di posizione di quelle da far tremare le viscere.

Le partite di coppa italia e di campionato inizieranno con 5, e dico 5, non 2 o 3 ma neppure 4, bensì 5 lunghissimi minuti di ritardo. Ma vi rendete conto, non so se le società di calcio reggeranno, e poi questi sciagurati hanno pensato alla reazione degli ultrà? Cosa faranno questi decerebrati, come impiegheranno i cinque minuti, poi non ci lamentiamo se per passare il tempo portano sulle tribune un motorino e lo buttano di sotto. Nono possiamo continuare ad esasperarli.

Che male c’è a chiamare un negro “Faccia di merda”? In fondo lo ha fatto anche Borghezio e adesso è al parlamento europeo, perciò mi sembra un po esagerato far iniziare le partite con ben 5 minuti di ritardo.

E pensare che c’erano mille altre soluzioni, tipo sospendere la partita al primo accenno di cori razzisti, multare la società, fargli giocare il turno successivo in casa a porte chiuse, cercare in tutti i modi di isolare questi pezzenti che ogni domenica ci costringono ad assistere a spettacoli indegni, ma erano tutte misure ridicole, che avrebbero lasciato il tempo che trovano.

Invece ritardare le partite di 5 interminabili minuti, che sembrano pochi ma sono addirittura 300 secondi, servirà sicuramente a far capire a questi signori che con la FIGC non si scherza…

Segnali Forti

Rispondi