Cervelli superiori

Sono commosso, davvero, lo dico con il cuore in mano. A volte una persona si trova a riconsiderare il passato, le sue idee, le sue convinzioni. Veniamo educati a pensare per stati separati, a dividere tutto in bene e male, biano e nero, e molto spesso ci dimentichiamo che esistono milioni di sfumature.

Prima di qualche giorno fa avevo la mia convinzione fissa, solida come una roccia, inamovibile, di avere fatto bene a non aver mai votato Silvietto. Ma poi all’improvviso tutto è finito, la mia illusione è esplosa andando in mille pezzi. Mi è bastato sentire un pezzetto dell’intervista che Silvietto ha rilasciato da Bonolis per sentirmi illuminato.

Un ottimismo rinascimentale si è insinuato in ogni mia cellula ridonandomi di nuovo la forza di sorridere: “I figlioli di Silvio sanno fare a mente le divisioni con numeri di più cifre…..”. Cazzo (mi sono accorto solo ora che non avevo ancora detto una parolaccia), dunque dicevo cazzo, una rivelazione senza eguali, una folgorazione, in un solo colpo ho capito come deve essersi sentito Isacco quando gl’è cascata la mela in capo, o Michelangelo quando ha finito il david, o il Marangoni quando ha fatto una scurreggia e si è accorto troppo tardi che era vestita*. Queste sono rivelazioni che ti cambiano la vita, che ti rendono un uomo nuovo diverso.

Eh si! Piersilvio è davvero un uomo fortunato ad avere un babbo così, non solo si ritrova a capo di mediaset, ma ha potuto sfruttare questa sua capacità per arrivarci, magari anche per scopi galanti. Se avessi avuto io la sua fortuna avrei avuto sicuramente molte più donne, gia me lo immagino: “Ciao bella lo sai quanto fa 894354 diviso 123?” chi mai avrebbe potuto resistermi…

* Vedi post successivo

Cervelli superiori

Rispondi