Letterina a Galliani

Caro Adrianuccio

Come vedi sono diventato molto più riflessivo, prima ti avrei chiesto di levarti dai coglioni subito, senza aspettare, però adesso ho resistito finché non sono venute fuori le prove che nel fango ci sguazzavi anche tu, bello il mio ippopotamone milanista.

Fino a pochi giorni fa ti stracciavi le vesti urlando la tua innocenza, e il tuo amicone Silvietto reclamava scudetti ingiustamente assegnati, oggi cosa dirai?

Se tu avessi avuto una coscienza ti saresti dimesso subito, anche se eri davvero pulito, visto che mentre tu eri presidente della lega è successo di tutto.

Ma già lo so che ti salderai alla poltrona e dovranno staccartici con le fiamma ossidrica, provate ancora a giocare la carte dei comunisti, secondo me è colpa di Saverio Borrelli, stai a vedere che è stato lui a fare le telefonate fingendosi un dirigente milanista, da questi comunisti c’è da aspettarsi di tutto.

Con affetto fraublucher.

Letterina a Galliani

Rispondi