Un ce la fò

Dovrei scrivere di più, sfogarmi, lasciar correre i cavallini che nitriscono, ma a volte non ce la faccio. E’ troppo, non fai in tempo a leggere una notizia che subito ne arriva un’altra e poi un’altra è impossibile stare dietro a tutto.

E’ un turbinio di informazioni, di cazzate che volano nell’etere rincorrendosi senza sosta, sembra quasi che sia partita una gara a chi le dice più grosse, a chi riesce a fare peggio del peggio.

Prendiamo ProdiPadoaSchioppaMastella un entità che in pochi mesi è riuscita a far rimpiangere Silvietto, con poche mosse studiate sono riusciti a fare un indulto vergognoso, a mettersi contro quasi tutte le categorie dai liberi professionisti ai guidatori di SUV a chi odia i guidatori di SUV a chi odia chi odia i guidatori si SUV.

Ogni giorno una nuova dichiarazione, una nuova genialata, me li vedo tutti insieme che fanno girare le loro rotelline chiedendoci lacrime e sangue da una parte e dando compensi milionari a Cimoli e Catania dall’altra parte.

A parte devo sciacquarmi la bocca quando parlo di Cimoli, lui è un top menager, un grande professionista, mentre io sono solo un povero pigiapippoli. E’ riuscito in un paio di anni a prendere una compagnia (l’alitalia) in grossa crisi e portarla sull’orlo del fallimento. Un impegno per il quale riscuote la modifica cifra di 190 mila euri al mese.

Cimoli è l’amministratore delegato più pagato fra quelli delle compagnie europee, se fossimo in un paese incivile molto probabilmente qualcuno si sarebbe già preso la briga di mandarlo via a pedate nel culo, facendosi ridare i soldi. Fortunatamente noi siamo una grande democrazia e certe cose non succedono, anzi se ne può andare in giro a urlare ai quattro venti frasi forti del tipo:

“Alitalia, un piano rigoroso o si chiude”, “Siamo con la cassa ai limiti; a fine settembre è prossima allo zero”.

Eh si da questi top menager c’è proprio da imparare. Altro che gli Ammericani, che si sono permessi di condannare a 24 anni l’amministratore delegato di Enron solo per qualche piccola frode, che avrà fatto mai di male? Ha ridotto sul lastrico migliaia di dipendenti e vaporizzato oltre due miliardi di dollari di fondi di pensione. Se lo avesse fatto in un paese civile come il nostro avrebbe potuto dare la colpa ai giudici comunisti, approfittare dell’indulto e andare un pezzo nel culo a tutti…

Un ce la fò

Rispondi