I geni del male la vendetta

Non vorrei sembrare ingrato verso la terra che mi sta dando da mangiare, però i geni del male Pavesi sono sempre in azione.

Chi gira da quelle parti saprà che da qualche settimana è stata inaugurato il nuovo pezzo di tangenziale, quello, per intenderci, che parte dal bivio vela. Per me è stata una conquista che mi permette di risparmiare una ventina di minuti a viaggio, visto che adesso non devo più attraversare tutta la città.

La cosa incredibile è che questa nuova tangenziale non è a 4 corsie, come tutte le tangenziali serie, ma solo a due, con tanto di corsie di immissione laterali. Non solo lo svincolo di immissione sulla vecchia tangenziale sembra disegnato da un simpatico zuzzurellone.

Quando si arriva dalla tangenziale nord, sud, ovest, insomma quella vecchia (io un sò come fanno l’ameriani a orientassi per le strade con i punti cardinali) si deve dare la precedenza a chi viene dall’ospedale. Fin qui niente di strano, solo che chi arriva dalla vecchia tangenziale non vede assolutamente un cazzo (per usare un eufemismo) visto che le due strade si uniscono sul cavalcavia e le macchine ti arrivano dal basso.

Ora, la prima volta che ci sono passato ho pensato: “Bellino questo svincolo, mi sa che prima o poi qualcheduno ci batte lo scrocchio”, un pò a stessa cosa che penso abbiano pensato tutti. E deve essere stato lo stesso pensiero anche di quelli che lo scrocchio lo hanno fatto davvero lo scorso venerdì, causando il blocco dello svincolo.

Adesso c’è da aspettare la botta dalle corsie laterali, già qualche volta ho visto delle volpi del deserto gettarsi sulla tangenziale senza curarsi minimamente di chi arrivava. Il problema è che essendoci una corsia sola quando ti ritrovi una di queste faine davanti hai due sole alternativa: frenare, oppure provare a sorpassarli, naturalmente se dall’altra parte arriva un hammer lanciato a tutta velocità l’unica opzione è la prima.

In queste occasioni vorrei proprio conoscere l’ideatore di un simile piano diabolico per capire come funzionano i suoi meccanismi cerebrali….

I geni del male la vendetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *