Scarpeattenisse

Ma quanto è bello cambiare nome alle cose, un’abitudine molto in voga, specialmente se il nuovo nome è un nome straniero, evocativo, facile, accattivante. Qualsiasi cosa anche la più insulsa o sgradevole può diventare interessante, acquistare valore o passare da oggetto di tutti i giorni a un must per il giovane alla moda.

Non so bene da quanto tempo sia in giro, o almeno in bocca a tutti, ma ultimamente sento sempre di più il termine sneakers, all’inizio pensavo che fosse roba da mangiare, qualcosa tipo mars twix e simili. Ma poi grazie al mio acume e ai contesti in cui lo sentivo nominare ho capito che si trattava di abbigliamento e alla fine ho iniziato a sospettare che si trattasse di scarpe.

Infatti una volta che ero in un negozio di abbigliamento insieme alla mi moglie, la commessa gli ha detto che il vestito che aveva preso lo poteva sdrammatizzare con un paio di “sneakers”, noi ci siamo guardati e abbiamo annuito pensando ognuno ad una cosa diversa.

Alla fine dopo studi e ricerche approfondite sono arrivato alla conclusione che le sneakers altro non sono che delle banali scarpeattennisse di tela, almeno cosi dice l’American Heritage Dictionary

A sports shoe usually made of canvas and having soft rubber soles. Also called tennis shoe.

Che credo voglia dire qualcosa come: Delle scarpe sportive solitamente fatte di tela di cotone con delle suole di gomma. Anche chiamate scarpe da tennis o scarpeattennisse.

Quindi sneakers = scarpeattennisse ma allora perché non continuare a chiamarle scarpeattennisse in modo che chiunque possa capire di cosa si sta parlando? Forse perché fa più figo dire “sneakers” o forse perché fa più ladro chiedere 150 euri per un paio di scarpeattennisse di tela…

Scarpeattenisse

Rispondi