Partito della bestemmia

Bestemmie

Oggi ho sentito alla radio, mentre tornavo a casa, che Tabacci e Baccini sono usciti dall’UDC per fondare un nuovo partito: il partito della Rosa Bianca, effettivamente se ne sentiva proprio il bisogno, e poi ecco l’illuminazione, visto che tutti si fanno il partito perché non posso fondarne uno pure io?

Si ma che partito fondo? Sicuramente un partito di protesta che stia a sinistra, o a sinistra della sinistra, magari dietro al centro o a destra della destra, magari ambidestro, no ecco! Un partito mancino, si! Il primo partito mancino d’Italia.

E la linea politica è sistemata, ora devo solo trovare il modo di tirare dentro un po di voti, e questo è più difficile, oramai in parlamento/senato s’è visto di tutto: sputi, bischeri che mangiano le fette di mortadella, risse, offese, svenimenti, pianisti, franchi tiratori e non sto a elencarle tutte se no mi ci vogliano un paio di giorni.

Cazzo si! Ho trovato! Devo sfruttare le mie origini, il mio background culturale, la mia Toscanità. Cos’è che ci distingue dal resto dell’Italia? A parte essere il buco nero nella democrazia dell’occidente, ma si! La bestemmia, la sana e poco elegante abitudine di bestemmiare, di usarla come intercalare o rafforzativo, la capacità di tirare moccoli concatenati che possono durare anche per una decina di minuti.

Ecco cosa posso fare, promettere ai miei elettori di tirare delle porcone fatte bene la prima volta che riesco a prendere la parola alla camera, per il senato sono troppo giovane. Già mi ci vedo: “Onorevoli colleghi, il mio discorso sarà breve e conciso, io mi domando e dico accidentiallaputtanadellabelvaincatenataadunsassodimontagna.. ecc. ecc. (oh gino si fa per ride eh!), ma cosa abbiamo fatto noi Italiani per meritacci una classe politica come la nostra? Ho finito grazie”. Applausi scroscianti dalla platea.

E il giorno dopo a caratteri cubitali su tutte le prime pagine: A montecitorio fa il suo ingresso la bestemmia, infranto anche l’ultimo dei tabù, alla fine dell’intervento del segretario del PSDI (Partito Smoccolatori Democratici Italiani) si sono accusati svenimenti fra i deputati centristi, Casini ha iniziato a piangere lacrime di sangue, mentre Mastella ha giurato di aver visto Bertinotti con un dardo fiammeggiante annunciare l’imminente gravidanza di Buttiglione.

Quasi, quasi domani vado a informarmi come si fa a mettere su un partito.

Partito della bestemmia

Rispondi