Paragoni

Devo dire che Gianfri aveva iniziato bene con il suo discorso di insediamento alla camera, tutti a fargli i complimenti, a dargli pacche sulle spalle, poi solo perché ha detto che è più grave bruciare una bandiera piuttosto che ammazzare un ragazzo a furia di legnate, tutti a dargli addosso.

I soliti comunisti invidiosi, col dente avvelenato perché lui ha vinto le elezioni e loro no. In fondo a chi non è mai capitato di menare qualcuno fino ad ammazzarlo, tanto per fare qualcosa di diverso? Sono solo ragazzi che si divertono, che esprimono i loro valori.

L’ha detto anche l’avvocato difensore che risulta chiaro dall’autopsia che non ci sono segni di colpi mortali addosso alla vittima. Mi sa che è il solito comunista che si è suicidato a testate nel muro solo per mettere in cattiva luce dei fascisti dai sani principi…

Paragoni

Rispondi