Un sognatore

Ci sono persone che hanno la capacità di credere con tutte le loro forze in un’idea, in una visione. Persone capaci di continuare per la loro strada nonostante le difficoltà che la vita gli mette davanti. Persone che non si arrendono nemmeno all’evidenza dei fatti.

Queste persone sono i sognatori, perché quando hai un sogno da seguire non vedi altro se non quello in cui credi. Il problema è che a volte la visione si sovrappone alla realtà delle cose, come un filtro che modifica la percezione del mondo e questo li rende ingenui come dei bambini.

Proprio ieri ho incontrato una di queste anime pure. Il treno è arrivato con i suo canonici quindici minuti di ritardo, o forse erano venti o venticinque, ormai non ci faccio più caso. Ho visto un ragazzo fiondarsi a razzo nel sottopassaggio, sembrava avesse le ali ai piedi. Risalito sul primo binario lo vedo che discute con il controllore del treno che va a torino, ascolto:

“ce la faccio a fare il biglietto?”
“no! Il treno sta partendo”
“ma come, io devo fare il biglietto, l’altro treno è arrivato in ritardo…”

Effettivamente non aveva tutti i torti il tempo sarebbe stato più che sufficiente per fare il biglietto alla macchinetta.
Sono passato oltre, mentre l’altro controllore fischiava il via libera alla partenza, e non so se il ragazzo ce l’ha fatta o meno a prendere il treno, però quello di cui sono sicuro è che quel ragazzo fosse un sognatore.
Solo un sognatore nel 2009, in Italia può pensare di fare affidamento su venticinque minuti per fare il biglietto e prendere una coincidenza, viaggiando con le mitiche ffss…

Un sognatore

Rispondi