Voglio Amare Silvio

Oggi secondo l’ultimo sondaggio datamedia la popolarità del premier è al 123,7%, si avete capito bene 123,7%, perché sembra che alcuni lo amino con un intensità pari a quella di due o tre persone messe insieme.

Ora non è possibile che io sia così cieco da non vedere in lui questa persona straordinariamente straordinaria, ci deve essere qualcosa di sbagliato in me, ci deve essere qualche sinapsi che non funziona bene. Così ho deciso di chiedere aiuto a voi.

Voi che lo amate, voi che tifate per lui, si voi, apritemi gli occhi, ditemi cos’è che non riesco a vedere toglietemi questa trave dagli occhi che mi impedisce di vedere.

Dunque, anno più anno meno, Silvio è sulla scena da ormai qundici anni, perciò tutto quello che voglio è che mi diciate quindici cose buone e da ricordare che ha fatto Silvio durante i suoi governi, è vero che non ha governato per quindici anni di fila ma è comunque sempre stato al centro della vita politica.

Quindi forza, convincetemi ad amarlo, non voglio più sentirmi parte di una minoranza.

Una piccola premessa, verranno considerate nulle e prive di ogni sostanza le seguenti affermazioni:

1) Lui non avrà fatto un cazzo, ma in Russia, in Cina e in tutti gli altri stati comunisti mangiavano i bimbi, o se non li mangiavano li mettevano a seccare poi li pestavano nel mortaio con il pestello di marmo e li usavano per concimare i campi. Non me ne frega un emerita fava di quello che facevano in Russia qui siamo in Italia.

2) I giudici, anche loro comunisti, e la stampa, comunista pure quella, quando non si trastullano mangiando i bimbi o usandoli per concimare i pomodori se la prendono con lui che è solo una povera vittima. Ormai non ci crede più nemmeno lui.

3) Lui avrebbe potuto fare tutto se non avesse avuto il parlamento e il senato a rompergli i coglioni, e quel bischero del presidente della repubblica a mettergli il bastone fra le ruote. Se così fosse stato saremmo stati in dittatura e ciò credo che non sia compatibile con la nostra costituzione.

4) Lo abbiamo frainteso, non ha mai detto che avrebbe abbassato le tasse, diminuito la disoccupazione, aumentato le pensioni, ospitato gli immigrati e anni dopo anche i terremotati nelle sue ville, che ha risolto tutti i conflitti politici internazionali e preso pure le stimmate. Purtroppo ci sono evidenze video e audio di tutto ciò.

5) Il famoso stalliere di Arcore non era un mafioso mandato li in vacanza da Dellutri ma un partecipante di Amici di Maria che scriveva i testi delle canzoni di Apicella, solo che la solita montatura della stampa comunista si è inventata tutta la storia per metterlo in cattiva luce.

Voglio Amare Silvio

Rispondi