Panna e bordò

Treno strapieno, si torna a casa, un cellulare che squilla, la voce che, nonostante tutto, sovrasta il brusio e la confusione…

Ciao niki sono sul treno si…
Avrei bisogno di un centro tavola un bouquet… per mio nonno… compie 80 anni…
Si fammelo panna e bordò…
Ha le tovaglie così…
Allora panna, grazie Niki…

Panna e bordò

Maremma Super Maialissima

Quando ci vole, ci vole!

Ma veniamo ai fatti, è ormai un mesetto, o giù di li, che cerco di cambiare tariffa al cellulare, qualcosa che mi permetta anche di sfruttare la possibilità di navigare in internet per controllare le email o cazzeggiare quando sono in treno.

Dopo attente ricerche e comparazioni e conti alla mano e rotture di coglioni, mi sono indirizzato verso quella compagnia, di cui non dico il nome per non fare pubblicità occulta, il cui marchio è un numero intero compreso fra due e quattro.

Però questa volta basta ricaricabili meglio un abbonamento, fra l’altro mi sembra di averne trovato uno assai conveniente: Zero6 Top che per 29 euri al mese ti da 400 minuti di telefonate, 200 sms e 4 Giga di traffico su internet, niente male, fammi leggere il contratto.

Come al solito nel contratto, scritto piccino piccino, ci sono una serie di clausole vessatorie del tipo se provi a disdire il contratto ti si spezzano le gambe o sappiamo dove vanno a scuola i tuoi figli e cose di questo tipo. Inoltre la durata del contratto è di 24 mesi e i costi pe la disdetta anticipita del contratto sono in tabella, tabella che non si legge.

Cazzo 24 mesi sono tanti, se fossero 12 sarebbe meglio, però dai il piano è buono per quello che spendo io e le telefonate che faccio va più che bene. Richiedo la consulenza di un operatore, perché mi chiarisca alcune postille scritte in gaelico antico.

L’operatore mi chiama e chiarisce tutti i miei dubbi, dicendomi che in realtà sono un po gigioni e gli piace scherzare, ma si mi dico, ma si e facciamo sto abbonamento che mi piace. Lo vuol fare direttamente con me, ma si dai visto che ci siamo. Allora che modello di telefono vuole?

Telefono? Ma io ce l’ho già il telefono e mi ci trovo bene, mi garbicchia, vorrei tenere questo. La signorina mi spiega gentilmente e con pazienza, forse ha capito che sono un decerebrato, che con questo piano è obbligatorio il videofonino, che nome del cazzo, e quindi devo sceglierne uno, tanto ce ne sono anche da 0 euri.

E vada per uno di quelli da 0 euri, prendo il nokia 6220, do tutti i miei dati e aspetto fiducioso l’arrivo del telefono e del contratto da firmare, il tutto mi sarà inviato via corriere.

La mattina della consegna/firma arrivo in stazione, scendo dal treno e la, appese al soffitto della stazione ci sono tre passerone vestite con dei vestitini corti e dorati che mi sorridono, si sorridono proprio a me, mi staranno dando il benvenuto?

Leggo il cartello pubblicitario e capisco che non mi stanno dando il benvenuto ma mi stanno prendendo per il culo. La compagnia telefonica, il cui nome è un intero compreso fra due e quattro, ha lanciato un nuovo piano tariffario, un abbonamento flat che per 29 euri al mese ti da 800 minuti di telefonate, 400 sms e 10 Giga di traffico internet, inoltre la durata del contratto è di 12 mesi e Maremma Super Maialissima.

Allora lo fanno apposta, come se non bastasse quando arriva il corriere mi accorgo di avere pure sbagliato a scegliere il telefono, era il 6120 che costava 0 euri, mentre il 6220 ne costa 49. Sconsolato torno mogio mogio a pigiare i pippoli…

Maremma Super Maialissima

I ricchi e i poveri

Dopo mesi di silenzio finalmente un nuovo colpo dell’agenzia ansia. In un intervista rilasciataci pochi minuti fà dal premier siamo stati tranquillizzati sulle voci di crisi e recessione messe in giro dai soliti comunisti. Ne riportiamo il testo completo.

“Buon giorno presidente, sono giustificate queste voci di una recessione imminente?”

“Cribbio ma lei non sarà mica il solito agitatore comunista? Non c’è nessuna crisi!” ha dichiarato spavaldo il premier “le nostre banche sono solide e gli italiani sono tutti benestanti. Pensi che alla scuola dove va mio figlio i bambini hanno tutti due cellulari e anche la playstation”

“Si capisco però sembra che in italia il divario fra i ricchi e i poveri sia uno dei peggiori in europa!”

“Mi aspettavo questa domanda! Un chiaro esempio di come le sinistre manipolano la realtà. Il rapporto che lei mi cita non parla dei ricchi e dei poveri ma dei ricchi e poveri, il noto quartetto canoro trasformatosi poi in trio, e mette in risalto il divario sempre più ampio che si è venuto a creare fra i componenti del gruppo. E adesso mi scusi ma devo portare calderoli a caccia di musulmani nella mia riserva personale.”

“Presidente la ringrazio del tempo concessomi”

I ricchi e i poveri

Interferenze vibranti

VIbratore telecomandato

Foto di Repubblica

Siamo tutti daccordo che la nostra percezione della sicurezza è cambiata, in questi ultimi tormentati anni una nuova era del terrore ha preso il sopravvento, e anche chi era considerato inattaccabile paga il dazio all’imprevedibilità dei kamikaze.

La nuova parola d’ordine è diffidare di tutto e tutti, anche le cose dall’aspetto più innocuo possono nascondere un potenziale letale e distruttivo che neanche possiamo immaginare. Prendiamo ad esempio i due oggettini ritratti nella figura, a prima vista sembrerebbero il telecomando di un cancello e il contenitore degli occhiali che si porta al collo bertinotti.

In realtà è un vibratore telecomandato, una di quelle cose di cui il mondo non sentirebbe la mancanza, o almeno credo. Ecco la descrizione che l’accompagna sul sito in cui viene venduto:

Picture the scene: dinner à deux in your favourite restaraunt when suddenly whoosh – vibrations so divine you’re clenching the tablecloth in ecstasy. This deceptively powerful matt silver love egg features three speeds and four pulse settings, all operated by the remote control with a range of 6 metres. Whisper-quiet this baby works internally or externally for some serious clitoral lovin’.

Che tradotto nella lingua italica, parola più parola meno, dovrebbe voler dire (da leggere con voce calda e sexy):

Immaginati la scena: Cena a due nel tuo ristorante favorito quando improvvisamente ziiiin (libera traduzione di whoosh), vibrazioni così divine che afferri la tovaglia in estasi. Questo potente uovo dell’amore color argento opaco ha tre velocità e quattro tipi di vibrazione, il tutto attivabile dal telecomando con un raggio di azione di sei metri. Sussurrando leggermente questo bambino lavora internamente o esternamente per le amanti della titillazione del clitoride.

Ora, se una esce a cena con il suo lui per fare una cosa romantica e nel bel mezzo della cena accende l’uovo dell’ammore non è che sia proprio il massimo del romanticismo, mi immagino la scena tu li che fai il brillante e senti un bzzzzzzzzzzzz “scusa cara ti vibra il cellulare”, “veramente mmmh, non è il aaaaaaah cellulaaaaaaaaare”.

Comunque aldilà dell’utilità godereccia dell’attrezzo, quello che ha colpito la mia attenzione è il fatto che questo dildo (ma quante ne so) non può essere venduto nell’isola di cipro, come indicato anche sul sito del produttore.

E questo non perché i ciprioti siano più puritani del resto del mondo, ma per motivi di sicurezza nazionale, ebbene si, secondo le autorità cipriote la frequenza del telecomando di questo aggeggio interferirebbe con i sistemi militari (fonte repubblica). Molto probabilmente a Cipro usano un sistema di trasmissione autocostruito con i corsi della scuola radioelettra, loro sparano un missile e al terrorista basta attivare un vibratore per tirarlo giù.

Nemmeno nei film di James Bond avevano pensato a tanto, o forse ci avevano pensato ma non era molto cinematografico:

Q: “Ecco James, questo è tutto l’armamentario che ti serve per mette fori uso i sistemi militari ciprioti”

007: “Un telecomando del cancello e la custodia dell’occhiali di Bertinotti?”

Q: “Ma no fava (Espressione in codice usata dalle spie inglesi di cui nessuno sa il significato), questo è un congegno vibrante telecomandato in grado di interferì con i loro sistemi di difesa, un arma tremenda”

007: “Congegno vibrante? mi vorresti dì che è un vibratore? e come lo dissimulo?”

Q: “Semplice, te lo infili nel culo, ti avvicini alle loro postazioni e lo attivi, dopodiché potrai entrà indisturbato nelle lore installazioni militari, e spià tutto quello che c’è da spià…”

007: “Ma te sei rincoglionito (Altra espressione in codice), io quel coso nel culo non ci me lo infilo, l’hai a dà ma a la tu sorella…”

Q: “Ho capito, quando c’è da prendisi i meriti son tutti in prima fila, ma quando c’è da sacrifiassi per la regina… Prendi questi missili, queste bombette e levati dai coglioni (Ancora un espressione in codice) vai.”

Interferenze vibranti