Didò (Dida KO)

Didò (Dida ko)

Grazie ad una copia della macchina che usa il pelato degli Xme, per potenziare le sue facoltà mentali, ecco che anche io sono diventato capace di leggere il pensiero.

Come primo esperimento l’ho usata per leggere i pensieri di Dida al 90esimo della partita di coppa con il Celtic.

Tradotto dal portoghese:

E questo chi cazz’… miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii, m’ha sfiorato, ha sfiorato me Nelson de Jesus Silva, detto Dida, traggedia ora lo chiappo e gli rompo il culo.

Un momento ma stiamo perdendo per 2 a 1, quasi quasi mi butto per la terra così poi si fà ricorso e si piglia vinta a tavolino, in fondo dopo la figura di merda che si fece il 20 marzo del 91 a marsiglia nessuno mi può dire nulla. Ma si vai io mi butto per la terra e poi dico al pelato di fare ricorso.

Oimmei, moio, oimmei aiutatemi, quel disgraziato m’ha ammazzatto oimmei…..

Didò (Dida KO)

La terza persona

E’ appena finita la partita di coppa, un milan strepitoso ha affondato il manchester, ed ecco che spunta Silvietto. Io sono innamorato di Silvietto, oramai si sarà capito, però non riesco a comprendere come mai continui a parlare di se stesso in terza persona.

Ho notato che fa lo stesso anche il mi figliolo, solo che lui ha due anni e mezzo e ha già iniziato ad utilizzare la parola “io” al posto del “il bimbo”. Se continua così prima dei tre anni abbondonerà l’utilizzo della terza persona. E allora perché, perché Silvietto continui a riferirti a te stesso come se tu stessi parlando di qualcun altro?

La terza persona

Letterina a Galliani

Caro Adrianuccio

Come vedi sono diventato molto più riflessivo, prima ti avrei chiesto di levarti dai coglioni subito, senza aspettare, però adesso ho resistito finché non sono venute fuori le prove che nel fango ci sguazzavi anche tu, bello il mio ippopotamone milanista.

Fino a pochi giorni fa ti stracciavi le vesti urlando la tua innocenza, e il tuo amicone Silvietto reclamava scudetti ingiustamente assegnati, oggi cosa dirai?

Se tu avessi avuto una coscienza ti saresti dimesso subito, anche se eri davvero pulito, visto che mentre tu eri presidente della lega è successo di tutto.

Ma già lo so che ti salderai alla poltrona e dovranno staccartici con le fiamma ossidrica, provate ancora a giocare la carte dei comunisti, secondo me è colpa di Saverio Borrelli, stai a vedere che è stato lui a fare le telefonate fingendosi un dirigente milanista, da questi comunisti c’è da aspettarsi di tutto.

Con affetto fraublucher.

Letterina a Galliani

Bacio 52

Quando stringo la mano a un milanista dopo me la lavo, quando la stringo ad uno juventino dopo mi conto le dita.

Peppino Prisco. Cosa avarà voluto dire?

Bacio 52