L’importanza dello schiaffo sul culo

Qualche sera fa stavo guardando la televisione e mentre facevo il solito zapping non ti vado a beccare un servizio su Franco Trentalance, per chi non lo conoscesse, ora che Rocco si è ritirato dalle scene, è il più grande attore porno Italiano.

Il programma consisteva nel seguirlo nella sua attività di tutti giorni, e quindi anche durante le riprese di un film porno, ora credo che ogni maschio italico adulto abbia visto almeno una volta in vita sua un film porno, e molto probabilmente anche più di una.

Sicuramente la visione di un certo tipo di film distorce e inquina l’immaginario erotico di ogni giovane in pieno fermento ormonale, che prima o poi si accorge che le donne non girano nude in tacchi a spillo e che non basta un semplice sorriso per farsela dare.

Quello che però è veramente difficile da mandare giu è non poter prendere a schiaffi sul culo la partner (come sono raffinato) di turno quando la si possiede (non credo a me stesso) da dietro. E dire che a vedere le pornostar sembrerebbe una cosa ganza.

Dopo questo preambolo potrete immaginarvi la mia meraviglia, anzi il mio stupore nell’apprendere che quel gesto, che io pensavo fine a se stesso ed espressione del più bieco machismo, è in realtà un linguaggio in codice fra l’attore e il cameramen con cui si scambiano informazioni sui cambi di posizione.

E’ proprio vero che nella vita non si finisce mai di imparare…

L’importanza dello schiaffo sul culo