Oimmei

Purtroppo non mi sono ancora ripreso dallo chock, l’altalena di emozioni è stata fatale per la mia mente malandata.

Come si fa a concentrare nell’arco di poche ore emozioni che vanno dalla gioia alla disperazione all’incredulità, e pensare di uscirne sani di mente. Forse dovrei richiedere un tso per lo meno potrei rilassarmi dentro una bella stanzina imbottita.

Insomma alla fine la domanda fondamentale è: “chi ha vinto?” o “chi ha perso?”. In Italia oramai è prassi che dopo ogni elezione tutti cantino vittoria, e ognuno conti i voti a modo suo, ma questa volta il casino mi sembra proprio totale.

Romanone dice che ha vinto lui, ma Silvietto afferma il contrario, in quanto i soliti comunisti hanno fatto brogli, sono andati all’estero a votare, hanno mangiato le schede confondendole con neonati bolliti, si sono travestiti per votare sei o sette volte.

Sembra che in alcuni paesi della toscana, ben nota per essere il buco nero della democrazia in occidente, i comunisti abbiano rapito i neonati degli avversari politici e abbiano minacciato di mangiarli se loro non votavano per i comunisti, alla fine però quando qualcuno gli ha fatto notare che trovare un comunista nelle liste del centro sinistra era difficile, hanno dovuto rilasciare tutti i bambini rapiti.

Altri esponenti di forza italia giurano di aver visto dei comunisti mettersi daccordo con degli alieni per condizionare le menti degli elettori di centro destra e farli sbagliare a votare. Da qui l’alto numero di schede bianche.

Insomma Silvietto non ha tutti i torti, lui l’aveva detto, aveva anche invocato gli ispettori dell’onu, ma nessuno lo aveva voluto ascoltare, ed adesso il risultato è sotto gli occhi di tutti. Perciò fa bene ad andare avanti, non può certo fermarsi solo perché stiamo facendo una figura di merda internazionale, da repubblica delle banane, di fronte alla verità e alla giustizia non c’è giustificazione che tenga.

Perciò se all’estero pensano di prenderci per il culo perché il presidente del consiglio in carica, che aveva il controllo del ministero degli interni, che tramite Mirkino ha voluto in tutti i modi il voto degli italiani all’estero, ci mette al livello di un paesello del terzo mondo dove chi è al governo non è in grado di garantire elezioni democratiche. Bene si sbagliano di grosso.

Se la stessa cosa fosse successa in Francia, o in Inghilterra o in Germania, noi non li prenderemmo per il culo, no davvero ! Magari un pochino, si insomma quattro risate ce le faremmo, forse un po di più, qualche striscione quando vengono quà in vacanza. Si insomma un po di battute, magari forse ci sbellicheremmo dalle risate, ma solo perché noi siamo simpatici…

Oimmei

Illiberal

Cazzo, scusate il linguaggio rozzo ma efficace, ieri sera non volevo vedere il confronto fa Romanone e Silvietto. Alla fine però non ce l’ho fatta, anche perché non c’erano altre alternitave, avendo tolto lost dal palinsesto di Rai due.

E così mi sono sciroppato un confronto che sembrava uscito dalla sceneggiatura di un pazzo, Silvietto che menava tutte le cifre che sono dentro la sua testa, e Romanone che sorrideva bonario come un vecchio parroco di campagna.

Alla fine però non si è bene capito dove prenderanno i soldi e cosa faranno per farci uscire da questa crisi che sembra non finire più.

Quello però che è certo è che ormai Silvietto ha perso completamente la testa, prima l’abolizione dell’ICI, oggi da del coglione agli elettori del centro sinistra, domani magarì promettera lo stereo gratis o un prosciutto a testa per tutti gli Italiani.

La cosa davvero triste è che continua a riempirsi la bocca di un termine di cui, molto probabilmente, non conosce nemmeno il significato: “LIBERAL”. Chissà se si rende conto che lui è quanto di più distante ci possa essere da un vero liberal.

Però ripensandoci forse sono io che mi sbaglio, in fondo lui non offende usa l’ironia……

Illiberal