Il lavoro più bello del mondo

L’australia è un paese meraviglioso, per rilanciare il turismo ha inventato il lavoro più bello del mondo, si tratta di fare per sei mesi il guardiano dell’isola di Hamilton.

Praticamente il vincitore, un inglese di 34 anni, dovrà nuotare, dar da mangiare agli animali, prendere il sole, girare per l’isola e alimentare con foto e post un blog.

Pensate che il vincitore ha dovuto superare una selezione con migliaia di altri candidati, il tutto per un solo posto, e per piacere ha dovuto fornire un immagine dinamica di se, di uno attivo, che ama la natura e gli sport estremi. Ma alla fine gli Australiani l’hanno votato e lui è stato scelto.

Sono contento per lui e anche per l’Australia che alla fine con una spesa di 100 mila dollari, circa 70 mila euri, lo stipendio del guardiano, si è fatta una pubblicità incredibile.

Ma adesso veniamo al nocciolo della questione, non penserete mica che ho fatto tutto questo giro di parole per parlare dell’Australia?!

Infatti i signori Australiani sono arrivati secondi, noi Italiani siamo come al solito un passo avanti, solo che non siamo degli spacconi e non ci garba farci troppa pubblicità, il mestiere più bello del mondo ce l’abbiamo noi! Altro che fare il guardiano per 6 mesi, da solo, su di un isoletta.

Suvvia, pensateci bene, per quale lavoro vieni votati dagli italiani, guadagni una barca di soldi e non fai un cazzo?!

Voglio darvi un indizio inizia per P, no non è il pompiere, nemmeno il panettiere, no neanche il poliziotto, come dice signora? Il POLITICO, brava, un etto di culatello in premio alla signora.

Pensateci bene, per fare il guardiano dell’isola questi ragazzi hanno dovuto fornire un immagine di se dinamica, attiva, hanno dovuto dimostrare di avere specifiche abilità, per fare il politico da noi non importa che tu sappia fare un cazzo, non devi nemmeno avere una laurea, basta sapere leccare bene il culo e a volte anche qualcos’altro.

E poi questo se ne starà sei mesi da solo su di un isola, mentre se fai il politico puoi organizzare dei festini a base di puttane e coca e metterli nel rimborso spese, puoi usare la tua auto blu per mandare la moglie a fare la spesa.

Puoi usare gli aerei militari per andare a vedere le partite, puoi far assumere amici e parenti, autisti che non hanno la patente, puoi farti leggi su misura, cementificare aree protette, fare discariche vicino a riserve naturali, insomma puoi fare un po’ quel cazzo che voi senza che nessuno ti rompa troppo i coglioni.

Insomma volete mettere la soddisfazione di andare in giro per il mondo a fare le corna agli altri capi di stato nelle foto di gruppo, a dire carinerie e raccontare barzellette? Sempre invitati a qualche festa. Fare il casting, ops, le liste per le elezioni europee?

Venga signorina si accomodi lei cosa sa di politica?

Ehehe niente, però leggo sempre novella 2000 e Chi e so tutto della storia fra la Bruni e Sarkozi e poi mi piace molto come si veste la moglie del presidente degli stati uniti.

Davvero? Molto interessante, ma mi dica istruzione?

Ho quattro lauree, eheheh, una in lingue (strizzatina d’occhio e sorrisetto complice), una sulla storia moderna delle winx, una in scienza della comunicazione con un master sulla maturazione della banana con tecniche idroponiche e una in manicure e trucco.

Ma è sicura che l’ultima sia una laurea riconosciuta dallo stato italiano?

Ehehehe

Va bene via, venga qua che passiamo alla prove pratiche…

Eh si altro che isolarsi per sei mesi su di un isoletta sperduta, e poi li la selezione è sicuramente più dura, qua fra parlamento, senato e parlamento europeo ne manteniamo più di mille, perché noi quando facciamo le cose le facciamo in grande, senza considerare poi la schiera dei vari consigli regionali e provinciali.

Perciò basta solo farci sopra un paio di spot e la ricaduta pubblicitaria è assicurata…

Il lavoro più bello del mondo

Flavio 2 la vendetta

E’ durata davvero poco la conversione mistica di Flavio, e io che c’avevo quasi creduto, io che pensavo che quando parlava del 15% a cui voleva rinunciare si riferisse ai soldi, alla vita mondana, e a tutte quelle cose futili di cui si circonda.

E invece è bastata la tassa sul lusso che subito Flavietto è andato fori dai gangheri e ha organizzato un galà anti Soru al suo Billionaire di Porto Cervo. Però si vede che la malattia gli ha fatto bene, se non altro adesso è diventato un pò più umile, o almeno così sembra, cito dal Corriere:

Io sono molto più famoso di Soru. Sono molto più conosciuto di lui. Oggi il Times ha
fatto una pagina. Quando Soru esce dalla Sardegna nessuno lo conosce, è
irriconoscibile. Lui faccia il suo lavoro. Dico solo che un cittadino
può criticare cosa ha fatto Soru. È un’opinione e basta. Dico solo
quello

Eh sì, ha fatto proprio un bel bagno di umiltà, ma d’altronde ora se vede uno da solo al ristorante non pensa più nemmeno che sia uno sfigato. E poi il times ha fatto addirittura una pagina, cos’avrà voluto dire?

Forse che quelli del TImes gli hanno dedicato una pagina? O che il Times oggi era fatto di una sola pagina? Mistero, però a questo punto mi prude, non ce la faccio, lo devo dì:

Flavio?

Ma ti levi di ‘ulo

P.S. Ne approfitto per dedicarne anche uno al giornalista il quale sostiene che alla festa ci fosse un certo Crack David, dalle foto mi sembra che sia Craig David, ma forse quello era il sosia che spaccia Crack.

Giornalista?

Ma ti levi di ‘ulo anco te

Flavio 2 la vendetta